New York chiama e la Puglia risponde

A volare oltreoceano saranno gli speciali viniA�rosati delle cantine pugliesi della��Associazione a�?Puglia in RosA?a�� rappresentata daA�Lucia Nettis per una serie di eventi culturali esclusivi organizzati nella Grande MelaA�in collaborazione con la��agenzia a�?Giosetta Consultantsa�� della��italo-americana GiosettaA�Capriati, rappresentate onoraria della a�?American Chamber of Commerce in Italy.A�Il primo appuntamento A? fissato il 2 dicembre alla��istituto italiano di Cultura di NewA�York, a Park Avenue, in occasione della��inaugurazione di una mostra dedicata al genioA�di Guido Cagnacci. Il suo capolavoro a�?Cleopatra Morentea�� sarA� in esposizione per unA�mese alla��Istituto Italiano di Cultura di New York, che ha voluto dare risalto ai viniA�rosati pugliesi proponendo il binomio vino e arte, un legame nel quale la��associazioneA�crede fermamente.A�A�Dopo Cannes gli standard per promuovere il vino rosato di Puglia diventano sempreA�piA? alti a�� spiega la direttrice della��associazione Puglia in RosA� Lucia Nettis a�� ma ciA�siamo riusciti arrivando a New York attraverso la porta principale della��Istituto diA�Cultura. Ea�� veramente un privilegio per una��associazione pugliese di vini essereA�invitati agli esclusivi eventi newyorkesi promuovendo le etichette che rendono lanostra regione una garanzia di qualitA�A�.A�Il secondo appuntamento A? il 6 dicembre nel famosissimo Metropolitan Museum https://www.acheterviagrafr24.com/viagra-pharmacie/ perA�il a�?Christmas Partya��, la��esclusivo evento mondano in cui i vini rosati e rossi dellaA�Puglia saranno degustati dalle personalitA� delle istituzioni culturali newyorkesi e daA�un pubblico prestigioso, attentamente selezionato. Il Party si svolgerA� nella sezioneA�medievale del museo, dove – come da tradizione americana – verrA� allestito unA�bellissimo e maestoso albero di Natale di oltre 5 metri sotto un magnifico presepeA�napoletano. Inoltre i vini rossi e rosati della nostra terra saranno di scena, in manieraA�del tutto esclusiva, agli appuntamenti dei general manager dei servizi ristorativi diA�club e circoli esclusivi di New York.

Note: La��istituto italiano di Cultura di New York, fondato nel 1961, A? una diramazioneA�ufficiale del Governo italiano dedicata alla promozione della cultura italiana negliA�Stati Uniti attraverso l’organizzazione di manifestazioni e eventi e l’offerta di serviziA�culturali.

Condivi su: