L’associazione Puglia in Rosé parteciperà anche quest’anno a Vinitaly dove, grazie all’Enoteca dei Vini Rosati, presenterà le nuove annate delle cantine associate valorizzando il brand dei rosati di Puglia. 

Quest’anno si aggiungerà una novità alla ormai famosa Enoteca Rosata: l’angolo dello Speakeasy Rosé Wine Bar (come i bar ispirati alle attività clandestine nate negli Stati Uniti durante l’epoca del Proibizionismo), un bar monotematico con una selezione delle sole nuove annate dei vini rosati pugliesi da degustare in purezza o come base di ottimi cocktail, come vuole l’ultima tendenza dei consumi.

E sempre a proposito delle diverse attività di Puglia in Rosé a Vinitaly, l’associazione curerà come ogni anno una serie di masterclass e degustazioni con i buyers internazionali, oltre alla programmazione degli eventi fuori salone. È altresì prevista la pubblicazione della nuova Guida dei Vini Rosati di Puglia, anche in Inglese, che sarà distribuita a Vinitaly in allegato alle maggiori testate specializzate nel settore (come Wine Enthusiast).

Il mercato Usa
La programmazione del lavoro prevista nei mercati internazionali per il 2018-2019 si presenta molto ricca: Lucia Nettis, direttrice di Puglia in Rosé, sarà a New York City per consolidare le collaborazioni e i progetti stretti lo scorso anno con importatori e agenzie oltreoceano, che permetteranno ai rosati di Puglia di cavalcare l’onda del successo anche negli Stati Uniti. «A marzo – afferma Lucia Nettis – saremo a Eataly New York sulla 5th Avenue, dove si terrà l’evento “La Puglia dei Vini”, realizzato con il preziosissimo supporto del network Wine Enthusiast. Nel corso dell’iniziativa sarà proprio il patron di Eataly Oscar Farinetti a presentare le nuove annate dei vini rosati e rossi di Puglia, che vivono oggi un momento d’oro proprio negli Usa.

Questa iniziativa, spiega Nettis, «rientra nel contesto di una serie di eventi nell’ambito dell’iniziativa “Discover the Apulia Wine”, dal 5 al 15 marzo a New York City. Una serie di wine tasting con i centri di acquisto del beverage delle grandi realtà internazionali dell’Horeca come il Four Seasons Group Hotels&Resorts e il Marriott International Inc. Il lavoro, successivamente, proseguirà con altri wine tasting altrettanto importanti».

Approccio culturale
L’approccio culturale di Puglia in Rosé in ambito nazionale lo troviamo, invece, con il nuovo accordo stretto da poco con il Muve, la Fondazione dei Musei Civici Veneziani: Puglia in Rosé sarà sponsor unico delle mostre internazionali che si terranno presso i musei più importanti della città lagunare. Visto il legame sempre più stretto che Puglia in Rosé sta stringendo con il lato “artistico” del vino (come l’ultimo evento tenutosi a Milano grazie alla collaborazione con il Distretto 5Vie Art+Design del Comune di Milano), l’associazione porterà nel proprio stand i lavori di Valentina D’Andrea. Valentina è a capo di un’associazione, sita a Lecce, dedicata alla realizzazione di prodotti quali taccuini, ventagli, ecc., realizzati con carta del pane e decorati con illustrazioni particolari disegnate da lei stessa e da ragazze diversamente abili. per ulteriori informazioni visitate il sito “LA GAZZETTA DI SAN SEVERO.IT” il quale ha dedicato un articolo di giornale sulla nostra associziomne al VINITALY 2018.

http://www.lagazzettadisansevero.it/la-puglia-al-vinitaly-2019-di-gioia-leccellenza-vitivinicola-in-mostra-verona/


Share on: